blog newschescotta

Vede la figlia su un sito di incontri con Escort, uomo di Milano finisce all'ospedale, ecco il motivo

 

Come reagireste se visitando un sito per incontri con escort trovaste l’immagine di vostra figlia? E quale sarebbe la prima cosa che fareste una volta accertato che è proprio la vostra bambina quella che si propone per un servizio di escort?
Un consiglio spassionato che vi diamo è: non ditelo a vostra moglie.

TROVA LE FOTO DELLA PROPRIA FIGLIA SU UN SITO DI ESCORT DI milano

Un 59enne di Milano è rimasto a bocca aperta quando, navigando in un sito di incontri con Escort (bacirosa), tra le foto delle aitanti ragazze è spuntato quello della propria figlia (maggiorenne).
Senza parole e abbastanza imbarazzato ha chiamato subito per avere spiegazioni. Da lì è nato un pesante diverbio telefonico con accuse di vario tipo e con conseguente entrata nella stanza della moglie del milanese. Da quel momento la situazione è degenerata.

UOMO FINISCE IN OSPEDALE DOPO ESSERE STATO TROVATO SU UN SITO DI INCONTRI CON ESCORT

Secondo la ricostruzione dei carabinieri la donna, una volta visto il sito degli incontri di escort, ha dato in escandescenza iniziando a lanciare qualsiasi cosa si trovasse nella stanza verso il marito. Questi, tentando invano di far comprendere la situazione, ha passato alla moglie la figlia peggiorando ulteriormente le cose.
I carabinieri sono arrivati all’abitazione quando ormai i toni si erano calmati e il milanese aveva riportato diverse contusioni e un trauma cranico.

FIGLIA ESCORT A milano

Successivamente, la figlia, accorsa all’ospedale di Circolo di Milano, per sincerarsi delle condizioni del padre ha trovato la propria madre ad attenderla tutt’altro che propensa al dialogo. Un infermiere ha dovuto bloccare la signora che tentava di prendere a borsate la figlia in sala d’attesa.
La signora non è stata denunciata in quanto tutti i membri coinvolti hanno convenuto che scoprire in una sera che il marito frequenta siti di incontri e la figlia si guadagna da vivere facendo la escort era un motivo “valido” per la sua reazione.

Condividi l'articolo